Infilzata dal guardrail: sfonda il parabrezza, entra nell’abitacolo. Ma si salva


Brutto incidente stradale, nel pomeriggio di martedì 12 giugno, in località Casilino, a Montoggio, nell’entroterra genovese. Un incidente che avrebbe potuto avere conseguenze fatali e che per fortuna si è concluso con una brutta ferita al braccio e tanto spavento. Il giovane alla guida della vettura è infatti salvo per miracolo. Dopo aver perso il controllo del veicolo sul quale stava viaggiando, il ventenne è andato a sbattere contro il guardrail.

Come si vede dalla foto pubblicata dai vigili del fuoco, l’auto ha colpito lo spigolo della protezione: il guardrail ha sfondato il parabrezza entrando letteralmente nell’abitacolo della vettura. I vigili del fuoco intervenuti sul posto, alla vista della macchina ridotta in un cumulo di lamiere, non avrebbero mai immaginato che l’uomo all’interno, un ragazzo di 20 anni, come riferisce Telenord, fosse ancora vivo. (Continua a leggere dopo la foto)




E sono rimasti senza parole quando hanno visto che, invece, era vivo, con delle ferite praticamente superficiali. I pompieri lo hanno tirato fuori dalle lamiere della macchina e lo hanno affidato alle cure dei sanitari del 118, intervenuti sul luogo di quella che avrebbe potuto essere una vera e propria tragedia. (Continua a leggere dopo la foto)



Come detto, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Busalla, che lo hanno estratto dalla vettura, e personale del 118 e i carabinieri per i rilievi del caso. Il ventunenne è stato trasferito al pronto soccorso dell’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena in codice giallo: ha riportato solo la ferita ad un braccio ma non è in pericolo di vita. I vigili del fuoco di Busalla hanno dovuto lavorare non poco per estrarre l’automobile dal guard rail e metterla in sicurezza prima della rimozione. (Continua a leggere dopo la foto)



 

Per cercare di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Montoggio. Sarà compito loro verifiche le condizioni psicofisiche del ragazzo alla guida: non è escluso infatti che il ventenne possa avere perso il controllo della macchina a causa di un malore.

Tragedia in autostrada: Andrea, 41 anni e papà di due gemelli, muore carbonizzato